home
eventi
artisti
mený
klezmer
biglietti
contatti
partner

Un’idea adriatica e mediterranea.
Ancona porto di partenza di una manifestazione
culturale, articolata in tre fasi, che consolidi la sua vocazione al dialogo con i paesi del bacino adriatico-mediterraneo e dell’area
balcanica.
Una prima parte, ad Ancona dal 5 al 9 settembre, in parziale
concomitanza con la Festa del Mare, che racchiude nel suo ambito
anche la dodicesima edizione del festival klezmer, evento dedicato alla musica e cultura d’influenza ebraica e zingara.
Troverà poi spazio, dal 12 al 22 settembre, una dimensione internazionale, legata alla cooperazione internazionale con l’area balcanica.
Il festival si metterà in viaggio, trasferendosi sull’altra sponda
dell’Adriatico: a Spalato, Sarajevo e Belgrado.
Infine, di ritorno dai Balcani, tra settembre e ottobre, si sperimenterà una comune vocazione culturale tra diverse città delle Marche (Pesaro, Macerata, Senigallia, Falconara, Jesi, Porto Sant’Elpidio).
L’ambizione è quella di dare vita a un appuntamento che diventi occasione per conoscere la storia del Mediterraneo, culla della cultura europea, luogo ove sono nate le tre religioni monoteistiche.
Ma anche per riflettere sulle questioni della contemporaneità.
E per ricordarsi, come dice lo scrittore Pedrag Matvejevic, che le
vere frontiere del Mediterraneo non sono né statali, né nazionali.
Somigliano al cerchio di gesso che continua ad essere descritto e
cancellato, che le onde e i venti allargano o restringono.
Perché le vere frontiere del Mediterraneo sono soprattutto nella
nostra sensibilità.